Assemblea generale della Fisg a Feltre (BL)

Si è tenuta ieri, a Feltre in provincia di Belluno, la consueta riunione annuale della FISG, Federazione Italiana Sport del Ghiaccio, per tracciare un bilancio dell’anno trascorso e presentare gli obbiettivi prossimi futuri. Presenti i massimi dirigenti Federali e rappresentanti delle Società affiliate.

Per il settore Curling, non poteva non mancare il nostro Responsabile nonché vice-Presidente FISG, Franco Zumofen. Ecco, di seguito, il testo della sua relazione presentata nell’occasione.

ATTIVITA’ GENERALE BIENNIO 2006-2008

Con soddisfazione segnalo che il piano di sviluppo posto dal settore ha avuto un meritato esito positivo in tutto il paese, favorendo un incremento di tesserati in Italia con particolare riferimento al territorio olimpico piemontese.

Tale merito va sicuramente imputato alla grande risonanza prodotta dalle Olimpiadi, ma altrettanto merito va ascritto alla pianificazione preolimpica operata dal settore dal 2003 in poi soprattutto a Pinerolo e Torino.

Nel corso degli ultimi due anni i tesserati al curling in generale si sono più che raddoppiati passando da 400 a oltre 900 iscritti.

Giocoforza sono aumentate tutte le attività federali tant’è che dalla scorsa stagione sportiva, suddivisi fra maschi e femmine, si svolgono ben 13 campionati nazionali delle seguenti categorie:


Campionato Nazionale     Serie A                    maschile e femminile

Campionato Nazionale     Serie B                    categoria unica

Campionato Nazionale     Serie C / Coppa Italia     categoria unica

Campionato Nazionale     Under 21 - Junior          maschili e femminili

Campionato Nazionale     Under 16 -  Ragazzi        categoria unica

Campionato Nazionale     Under 14 -  Esordienti     categoria unica

Campionato Nazionale     Mixed a squadre            categoria unica

Campionato Nazionale     Double Mixed               categoria unica

Campionato Nazionale     Master  - over 50          maschile e femminile

Per rimanere nel ramo delle statistiche segnalo che nell’arco della stagione settembre – aprile vengono disputate più di 800 partite di campionato, gare che gli organi federali del settore sono chiamati a coordinare e dirigere sempre con maggior attenzione.

Per favorire la crescita dell’attività continuiamo ad organizzare corsi d’aggiornamento e formazione per istruttori, allenatori, icemaker per una più vasta e accurata specializzazione dei quadri tecnici.

Ora, dopo aver favorito e sostenuto l’incremento della base, il settore dovrà agevolare la crescita delle potenzialità tecniche dei nostri atleti e favorirne il graduale inserimento nelle varie rappresentative agonistiche. Quindi non solo quantità, ma soprattutto qualità. Sarà questa la vera sfida che il settore dovrà affrontare nel futuro più prossimo.

ATTIVITA’ SQUADRE NAZIONALI BIENNIO 2006-2008

Fra i risultati più indicativi degli ultimi 2 anni vanno ricordati innanzitutto le importanti medaglie d’argento ottenute dalla nostra nazionale femminile agli Europei di Basilea del 2006 e l’argento dalla squadra Mixed agli Europei di Claut sempre nel 2006. Importante anche il 5° posto della nostra rappresentativa femminile alle Universiadi di Torino 2007, che fra l’altro permette la partecipazione della nostra rappresentativa alle Universiadi che si svolgeranno a Herbin Cina nel prossimo febbraio.

Altre vittorie e ottimi piazzamenti sono stati raggiunti da nostre squadre maschile e femminile ai tornei internazionali di Praga, Fuessen, Garmisch, Basilea, Berna, Oslo, Wetzikon.

Va ricordato che nello speciale ranking che la World Curling Federation aggiorna annualmente, quest’anno l’Italia femminile risulta 11ª mentre la squadra maschile si trova al 13° posto in un elenco di oltre 40 nazioni.

ATTIVITA’ SQUADRE NAZIONALI BIENNIO 2006-2008 VERSO VANCOUVER

Team maschile

Purtroppo a causa di una sfortunata battuta d’arresto con conseguente retrocessione nel gruppo B, la nostra squadra nazionale maschile ha pregiudicato ogni ragionevole speranza di poter essere presente a Vancouver.

Pur tentando un miracoloso aggancio al treno di Vancouver in occasione dei prossimi Campionati Europei, tutti gli sforzi futuri del comparto maschile sono indirizzati verso i Mondiali del 2010 di Cortina d’Ampezzo. A tale proposito va ricordato che è la prima volta che un’evento cosi importante si svolge in Italia, quindi tutti i nostri impegni devono essere rivolti verso quella direzione.

La radicale ristrutturazione dello stadio Olimpico ampezzano è a buon punto, e proprio per testare tutti gli ammodernamenti tecnologici e logistici prescritti, la WCF ha inteso assegnare al LOC di Cortina, quale Test Event dei Mondiali 2010, l’organizzazione dei Mondiali Mixed Double nell’aprile del 2009.

Team femminile

Sensibilmente migliore anche se non ottimale la posizione della Nazionale femminile che nel ranking d’ammissione olimpica si trova all’11° posto. Come è risaputo, alle Olimpiadi sono ammesse le prime 10 squadre di questa speciale classifica. Saranno dunque i risultati dei prossimi Campionati Europei di Svezia e i susseguenti Mondiali di Corea a determinare il destino olimpico della squadra femminile. Tutto il settore è vicino alle ragazze chiamate a quest’ulteriore importante impegno.

Concludo ringraziando l’amico Alessandro Fummi, la CTNC, la consulta curling, le società, i loro presidenti e dirigenti, gli atleti, i tecnici, i giudici, i colleghi del Consiglio Federale, il Segretario con i suoi preziosi collaboratori, il presidente Bolognini e quanti collaborano giornalmente con impegno e abnegazione al raggiungimento dei obbiettivi che il movimento del curling italiano si è posto.

Franco Zumofen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi