WWCC 2013: Scurdammoce’o passato per pensare solo alla Russia

Troppo facile scrivere solo quando le cose vanno bene. L’unico pensiero deve essere la gara odierna (ore 14 locali) contro la Russia. La giornata di ieri deve rimanere nel bagaglio dell’esperienza di queste prime ore del Mondiale ma è d’obbligo guardava avanti. Gara d’esordio Stati Uniti-Italia risultato 10-3. Ovviamente nel dopo gara sono più propensi i vincitori a rilasciare interviste. La skip americana Erika Brown ha parlato di una vittoria inaspettatamente facile. Un ghiaccio troppo lento nei primi end che consigliava ad entrambe le squadre di attendere e giocare solo cose semplici. Ma l’Italia, partita con l’hammer, attendeva di poter chiudere un end con molti punti. Così non è stato con gli Stati Uniti che mettevano al sicuro la partita con 4 punti nel 5º e altri 4 nel 6º end. Reazione azzurra nel 7º e 8º con 1 + 2 punti. Gara chiusa con altri 2 punti per gli Stati Uniti al 9º end.  Seconda gara della sera contro la Svizzera di Silvana Tirinzoni risultato Italia 3 – Svizzera 9. L’Italia si è vista solo nel primo end con 3 punti, poi solo Svizzera sino alla fine. Nelle piste accanto: partenza con il botto per la Germania di Andrea Schopp vincente contro Russia e Stati Uniti. Nel primo scontro tra le favorite Scozia- Canada vittoria della Scozia per 6-4. Anche le asiatiche Giappone e Cina partite non bene. Tra le due sicuramente più in crisi la Cina.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi