WJCC 2014: Voce al nostro inviato molto speciale

Con molto piacere diamo voce a Gianandrea Gallinatto che si trova in questi giorni a Flims in veste di coach della nazionale italiana junior e che ha trovato il tempo di scriverci un breve resoconto al termine della giornata odierna.

Ecco il mio primo resoconto da Flims dopo le nostre prime due giornate di gara.
Innanzitutto due brevi note sull’evento. L’arena è molto bella e confortevole, si capisce che ormai è finito il tempo degli eventi organizzati in pompa magna e con grande disponibilità di denaro, ma non ci manca nulla.
Veniamo alle questioni sportive. Ieri prima giornata, abbiamo portato a casa due vittorie dal punteggio netto, i ragazzi non hanno assolutamente sentito l’importanza della manifestazione giocando con autorevolezza. Oggi, seconda giornata, ci toccava il Canada. E’ stata una partita molto combattuta, con le due squadre che si sorpassavano nel punteggio di continuo. Alla fine ci è mancato il “colpo finale” che ci avrebbe permesso di portare a casa una vittoria prestigiosa.
I ragazzi hanno un po’ patito psicologicamente l’epilogo ma deve invece restare ben nella loro testa che possono davvero giocarsela con tutti.
Per quanto riguarda le ragazze, non ho avuto l’occasione di vederle, avendo orari alternati. Ieri avevano una partenza molto più che in salita con Russia e Canada, ma oggi han dato prova di sapersi riprendere e vincere bene contro la Danimarca.

Saluti da Flims

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi