Accesa contestazione contro l’uso della scopa Hardline IcePad

In questi giorni in Canada gli animi si sono pesantemente surriscaldati su un tema estremamente serio che riguarda l’uso di una scopa dell’azienda Hardline Curling. In particolare l’oggetto della contestazione riguarderebbe l’uso del IcePad. Molti professionisti del curling hanno da tempo iniziato ad usare questo tipo di attrezzo ma altri, con l’avvio di questa stagione, lo stanno contestando dichiarando che IcePad avrebbe un tessuto direzionale che, in modo sleale, agevola chi ne fa uso. A questa contestazione aggiungono anche che questa scopa crea dei seri danni al ghiaccio così da rendere ancora più difficile il gioco all’avversario. Ovviamente si è subito scatenata una accesa polemica tra le aziende che commercializzano i prodotti per il curling. Per la Hardline Curling non è di certo una polemica di poco conto che sta già procurando seri danni commerciali. Anche in Europa questa contestazione è seguita con la massima attenzione ma da subito i team svizzeri Feltscher, Tirinzoni e Paetz sembra abbiano già dichiarato che alle prossime competizioni in Europa andranno a giocare con scope in pelo.
La Società Hardline Curling, nella persona del suo Presidente Archie Manavian, si è affrettata nel diramare un comunicato stampa. Ecco una sintesi su quanto scritto:

Dal 2010, Hardline Curling ha lavorato per il curling e per fornire ai giocatori le attrezzature più innovative. Nel 2012 abbiamo introdotto la icePad, considerato da molti il pad tecnologicamente più avanzato mai inventato. Prima di iniziare a vendere l’icePad nel 2012, Hardline Curling ha chiesto a Curling Canada di testarlo per ottenere l’idoneità. Ogni anno da allora abbiamo collaborato con Curling Canada e su icePad. Mai una volta, ci sono state segnalazioni sulla questione del tessuto direzionale o danni ghiaccio. Negli ultimi quattro anni con icePad è stato giocato Coppa del Canada, Scotties, Brier, Misti e Mondiali di tutte le categorie. Mai una volta vi sono stati commenti negativi su danni ghiaccio o problemi sul tessuto direzionale. La icePad ha utilizzato sempre lo stesso tessuto dal 2013.
Nel 2014 due squadre di alto profilo come i team Mike McEwen e Reid Carruthers hanno scelto il icePad ed entrambe le squadre hanno avuto stagioni di grande successo. Da allora, decine di altre squadre d’elite hanno scelto di giocare con icePad e addirittura più squadre ci hanno avvicinato per la sponsorizzazione. Tutti i giocatori icePad hanno parlato molto bene dell’efficacia di icePad.
Nelle ultime settimane c’è stato un movimento d’elite a livello di giocatori per rimuovere i cosiddetti pannelli “tessuto-direzionale” tra cui, ingiustamente, la icePad. Alcuni di loro sostengono che con la potenza a livello di élite, hanno la capacità di dirigere lo stone e controllarlo come un “joystick”. Questo gruppo ha portato alcune affermazioni ingiustificate dicendo che chiunque gioca con l’icePad ha un vantaggio sleale.
In primo luogo, non siamo d’accordo su chi dice che icePad ha un tessuto-direzionale. Il nostro tessuto è a forma di diamante e non unidirezionale. In secondo luogo siamo ulteriormente in disaccordo con il termine “vantaggio sleale”. “Sleale” indicherebbe che con icePad non si gioca nel rispetto delle regole del curling, che non è vero! “Sleale” significherebbe che non tutti possono giocare con questa scopa ma in realtà, il icePad è disponibile per chiunque.
Hardline è convinta che tutto questa polemica è stata messa in piedi da un piccolo gruppo di giocatori, che agisce per conto del loro fornitore di attrezzature al fine di arrestare le vendite di Hardline. Questo non è altro che bullismo aziendale. Noi crediamo che le leggi di questo paese ci danno il diritto di competere in un mercato equo e aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi