Sabato al via il Mondiale donne 2016 di Swift Current

Ancora poche ore e si inizia a giocare per il Mondiale donne. Le nostre azzurre di Cortina Federica Apollonio, Stefania Menardi, Chiara Olivieri, Maria Gaspari e Claudia Alverà sono già a Swift Current nella Provincia canadese di Saskatchewan dove, dal 19 al 27 marzo, affronteranno con impegno questo Mondiale donne 2016 sicuramente non facile. Ad assisterle con loro il tecnico Brian Gray. Le nostre avversarie sono il meglio del curling attuale. Russia (Anna Sidorova), Germania (Daniela Driendl), Giappone (Satsuki Fujisawa), Finlandia (Oona Kauste), Danimarca (Lene Nielsen), Scozia (Eve Muirhead), Corea del Sud (Un Chi Gim), Svizzera (Binia Feltscher), Svezia (Maria Prytz), Stati Uniti (Erika Brown) e il Canada padrone di casa della skip Chelsea Carey. Dodici formazioni per un round robin che si protrarrà sino al 24 marzo. Poi Tie Breaker e PlayOff sino alla finale per l’oro di domenica 27 marzo quando in Italia saranno le ore 22. Sabato 19 si inizia subito con un impegno (ore 16 italiane) tosto per le azzurre contro la Russia. Poi sempre nella stessa giornata canadese (ma in Italia la notte alle 2 di domenica) contro il Giappone. Proprio questo confronto Italia – Giappone è l’unico in programma nel palinsesto televisivo e streaming che si potrà seguire. Swift Current è stata già sede dei Mondiali donne nel 2010 ma l’Italia non era in gara. L’ultima esperienza Mondiale azzurra è del 2012 sempre in Canada a Lethbrige. In quella occasione alcune delle nostre atlete erano in gara allora guidate dalla skip Diana Gaspari. Impossibile azzardare un pronostico per l’Italia che dovrà affrontare tutte Nazionali che vivono con una preparazione a livello professionistico. L’Italia potrà mettere sul ghiaccio tanta volontà e motivazione. Guardando in casa delle nostre avversarie come sempre l’unica novità arriva dalle atlete in gara del Team Canada. Quasi ad ogni evento Mondiale c’è un cambio di team Canada che viene nominato con la vittoria al torneo Scotties dell’anno. Ma qualsiasi Nazionale canadese sia in gara si tratta sempre di una candidata al titolo. A questo Mondiale il Team Canada si presenta con una squadra di Calgary del Glencoe Curling Club. La skip è Chelsea Carey che però è nata a Winnipeg. Storia particolare quella di Carey che sino al 2014 ha giocato con un suo team di Manitoba. Poi la Carey è stata scaricata dal suo gruppo che ha preferito inserire al suo posto Kelsey Rocque. Ma a Chelsea Carey per fortuna il destino non gli voltato le spalle. Nel 2015 Heather Nedohin decise di smettere e fu proprio lei che chiese a Carey di entrare nel gruppo di Calgary per sostituirla. Il resto della squadra è formato da Amy Nixon, Jocelyn Peterman, Laine Peters e Susan O’Connor. In un certo senso per Jocelyn nata a 500 km da Swift Current (Carrot River) sarà come giocare in casa e lo stesso si può dire per Amy Nixon, di Saskatoon, a metà strada fra Carrot River e Swift Current.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi