Il Mental Coaching nel curling di Gianluca Tescione

Un’altra stagione del curling sta per iniziare e ogni squadra si è attrezzata al meglio per ottenere risultati utili e crescere. Anche la figura del tecnico preparatore è di solito riconosciuta come figura indispensabile per raggiungere tali traguardi. Forse però da noi, almeno nel curling, si fatica a riconoscere che anche la preparazione mentale è di grande importanza. Vero però che quando i nostri impegni si spostano all’estero avvicinandoci alle realtà del curling di più alto livello( ma anche di importanti investimenti economici)dobbiamo, da alcuni anni, prendere atto che, a casa loro, esiste anche l’apporto determinante del Mental Coaching Sportivo.
Parliamo quindi di questa figura del Mental Coaching e lo spunto ci arriva da una iniziativa della Federazione Curling Ticino che il 2 ottobre ( ore 17 palaghiaccio Resega a Porza -Lugano)ha chiamato Gianluca Tescione per tenere una serata sul impiego del Mental Coaching sportivo nel curling. L’organizzazione della serata presenta così sul proprio sito questo incontro:
A chi di noi non è mai capitato? Siamo al quinto end e tutto va per il meglio, siamo in vantaggio e giostriamo con maestrìa l’incontro. Poi, dal nulla, arriva la famosa “casa alta”, magari da tre, o quattro (o peggio): da lì in avanti, va tutto a rotoli e la partita termina con la più cocente delle sconfitte.
Solo sfortuna?
Chi gioca regolarmente sa che, oltre alle capacità fisiche, nel Curling serve anche una buona dose di forza mentale: restare calmi e concentrati anche in situazioni delicate aiuta certamente a prendere decisioni migliori.
Le squadre di élite sono seguite già da anni da un mental coach che lavora sugli aspetti esteriormente invisibili di questo sport e così la Federazione Curling Ticino ha chiesto al socio del CC Chiasso ed amico Gianluca Tescione, Mental Coach diplomato e professionista del settore, di preparare una serata su questo tema in vista degli impegni agonistici della stagione che è alle porte. L’incontro durerà un paio d’ore. Gianluca interagirà con i presenti per evidenziare i fattori critici che ci portano ad ottenere la cosiddetta Peak Performance, ovvero il picco di rendimento sportivo raggiungibile da ognuno con le proprie capacità.
La serata è per i primi 20 iscritti che compileranno il formulario presente all’indirizzo http://goo.gl/RDaWJz.La quota di partecipazione a carico dei singoli è di Fr. 20.00″
.
Gianluca Tescione è un formatore preparato alla scuola EKIS. Nel suo percorso di formazione Gianluca ha avuto l’opportunità di crescere sotto la guida del torinese Livio Sgarbi, sociologo e docente di PNL(programmazione Neuro-Linguistica) molto noto come Mental Coaching e consulente per personaggi dello sport di alto livello come Carlo Ancelotti (calcio),Francesca Piccinini ( volley),Clemente Russo (pugilato) e Fabio Fognini ( tennis) solo per citarne alcuni. Ama gli sport di montagna ed è un appassionato di curling con il Curling Club Chiasso. Anche la musica jazz è una delle sue passioni ( Coltrane e Jarrett in primis). Il suo sito comunica con messaggi chiari e determinati postando frasi del tipo “ Se vuoi puoi scegliere di cambiare. Fallo!” Ma si possono trovare anche concetti più completi del Tescione pensiero come “ Non c’è stanchezza sacrificio, dubbio o perplessità che possano impedirmi di dare il meglio che posso perché le persone con cui lavoro attraverso il coaching possano avere la possibilità di capire ciò che serve comprendere e iniziare ad agire per concretizzare i cambiamenti che vogliono nella loro vita”.
E’ tempo di abbandonare nel curling lo scetticismo che, come una nube, ha sempre avvolto la scienza della formazione mentale(o dinamica).Le grandi multinazionali nel mondo da decenni hanno utilizzato queste tecniche di formazione per il proprio personale ed i risultati sono evidenti e non possono essere messi in discussione. Ma non è una formazione che può condizionare solo le modalità di gioco nel curling. Inevitabile che sia una presa di coscienza delle proprie capacità e possibilità nei risultati e quindi nella vita di tutti i giorni. Si diventa uomini “al Meglio”.

Una risposta a "Il Mental Coaching nel curling di Gianluca Tescione"

  1. Abbiamo pubblicato l’intero intervento di Gianluca su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=J0wAGEgBcK8 Lasciateci un commento al video con la vostra impressione. Buona visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi