Mondiale in casa Italia: I commenti di Marco Mariani (1°)

Anche per il Mondiale maschile il Direttore Tecnico della Nazione Italiana, presente a Edmonton, Marco Mariani vuole mantenere un dialogo costante con gli appassionati del curling nostrano e invierà giornalmente le sue riflessioni a seguito degli impegni del nostro team.
D)Prima vittoria azzurra in questo Mondiale maschile contro la Germania seguita dal tecnico Thomas Lips. Pensi che in qualche modo sia stato anche un confronto tra tecnici? Il nostro Rodger Schmidt contro Lips? Entrambi di recente, per qualche stagione, insieme impegnati nel seguire le formazioni della Russia?
R) No non penso. Entrambi sono degli ottimi professionisti e hanno sempre dimostrato grande stima reciproca. Poi è inevitabile che ,con nuovi incarichi, ci si debba confrontare nel circuito internazionale.
D) Un giudizio su questa partita vinta contro la Germania.
R) Rodger, e il sottoscritto, siamo soddisfatti il giusto. Ad essere onesti è bene dire che non è stata una gara di altissima qualità. Troppi gli errori commessi dai nostri atleti. Discorso a parte per Joel che ha fatto un’ottima prestazione. In sostanza è giusto dire che ha vinto chi ha sbagliato di meno. Ma ci vuole di più per andare avanti in questo Mondiale.
D)Questa sera ( ore 22 per l’Italia) il prossimo avversario sarà la Cina dello skip Rui Liu. Il tecnico della squadra cinese è un tecnico di grande fama. Parliamo di Marcel Rouque (da giocatore nel team Ferbey).Marcel per giunta,essendo di Edmonton, porta a giocare il team Cina davanti al suo pubblico. Conosci Rouque e sai come avrà preparato questa Cina per il confronto contro l’Italia?
R) Si Marcel è una mia vecchia conoscenza e conosco le sue regole del gioco. Ci siamo già incontrati di recente anche in Cina per il Mondiale femminile.In quella occasione è andata bene per noi con la vittoria contro la Cina femminile per 8 a 4. Ma questa sera sarà un’altra partita e la vittoria richiederà una grande prestazione da parte dell’Italia. Sappiamo che questa notte andremo ad incontrare una Cina molto offensiva e che sa giocare molto bene a punto.
Grazie Marco e buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi