Mondiale maschile 2017: Quando Edin sa essere Edin Svezia 8 – Italia 2

Non era la nostra partita quella di oggi contro la Svezia e lo sapevamo senza impossibili illusioni. Una Svezia, e un Niklas Edin, nettamente superiori. Un back-end con Edin a percentuali stratosferiche del 100% supportato da un front-end con Sundgren con lo stesso valore. La Svezia, con l’hammer o senza hammer, ha sempre giocato senza guardie in free guard zone. Ogni lancio sempre a caricare la casa di stones svedesi sino all’impossibile nel trovare una soluzione da parte dei nostri azzurri. Tre stones nel secondo end e 4 nel quarto end davano con molto anticipo il chiaro segnale di un confronto destinato a finire con il sesto end. Risultato finale Svezia 8 Italia 2.
Bene ha fatto l’Italia a chiudere in anticipo trasferendo da subito la concentrazione alla partita di questa notte ( ore 3 italiane) contro la Russia. Rimandiamo il commento del Direttore Tecnico Marco Mariani al dopo Italia-Russia. Su questa gara poco da dire e giocare a curling in Italia non può essere considerata una colpa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi