Mondiale maschile Edmonton 2017: Chiudiamo con 4 vittorie dopo Norvegia 7 – Italia 5

Nell’ultimo confronto in questo Mondiale uomini di Edmonton il nostro avversario era la Norvegia. Non quella di Ulsrud ma comunque già poteva bastare contro una Italia molto in sofferenza. Il front end Ferrazza -Pilzer ha faticato non poco per superare la percentuale del 50% e così anche alle conclusioni il nostro Mosaner.
La partita
l’Italia aveva avuto un buon avvio e al termine del quinto end andavamo al riposo in vantaggio per 4 a 2. Con la ripresa per gli azzurri nulla più andava nel verso giusto subendo una serie di mani rubate che , al termine dell’ottavo end, ci vedevano in svantaggio per 7 a 4. Nel nono con l’hammer l’Italia chiudeva con un punto e la partita era conclusa sul risultato finale di 7 a 5.
Nelle piste accanto : Svizzera-Cina 5-8 e Stati Uniti-Svezia 7-3. A voler pensar male questa sera è sembrato che ci fosse anche un confronto ma in piste diverse tra le già qualificate Svizzera e Svezia. Senza togliere meriti alle vincenti pareva che ci fosse una particolare attenzione nel non chiudere la classifica del round robin al secondo posto. Ma è anche vero che la Svezia nella mattina italiana ( ore 3) sarà ancora impegnata in una gara contro l’Olanda. Germania – Scozia 1-9.
Conclusioni per l’Italia.Peccato. Avevamo tanto sperato di poter festeggiare la quinta vittoria in questo Mondiale. Ma disprezzare quanto fatto da questa Italia sarebbe a dir poco indecente. Questa di Edmonton per la storia del curling maschile italiano risulta essere la migliore prestazione di sempre eguagliata solo al Mondiale di Glasgow del 1983. E torniamo quindi con i ricordi alla Nazionale Italiana di Andrea Pavani. Altri tempi e altro curling per di più con un Mondiale , di allora, giocato a 10 squadre. Nella nottata avremo modo di raccogliere l’ultimo commento su questo Mondiale azzurro da parte del Direttore Tecnico dell’Italia Marco Mariani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi