Fantastico curling quello della Corea del Sud femminile

Non c’è mai stato il tempo ma questa Nazionale della Corea donne merita sicuramente un particolare elogio. In questa Olimpiade hanno dimostrato grande abilità e tanta fantasia di gioco. Quella fantasia che è mancata ai loro genitori nella scelta del loro nome. Tutte si chiamano Kim. Eunjung (skip), KyengAe (third), SeonYeong (second), YeongMi (lead) e l’alternate Chohl. Neanche a dirlo il coach è Minjung Kim. Hanno concluso il round robin con 8 vittorie e 1 sconfitta. L’unica partita persa è stata contro il Giappone (7-5) che le coreane incontreranno nuovamente nella prima gara di semifinale. Questo Team è anche chiamato garlic girls perchè arrivano dalla Regione coreana di Uiseong conosciuta per la coltivazione dell’aglio. Per risolvere il problema delle troppe Kim loro stesse hanno trovato la soluzione. Due anni fa durante il ritiro in Canada una mattina si sono ribattezzate (come diciamo noi cattolici) con un soprannome legato al consumo gradito della colazione. Adesso si distinguono tra loro chiamandosi Pancake, Sunny (nel menù uova all’occhio di bue), Steack, Yogurt e Chocho.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la Cookies Policy...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi