Mondiale donne di North Bay: Quelli del ghiaccio

Come facciamo di consuetudine prima dell’avvio anche di questo Mondiale anticipiamo i commenti alle gare parlando anche del personale che ha preparato il ghiaccio nel Memorial Gardens di North Bay. Per i professionisti del ghiaccio questo momento stagionale crea non poche problematiche con un cambio delle condizioni atmosferiche e di umidità quasi quotidiane. Come Capo Tecnico per questo Mondiale è stato chiamato Jamie Bourassa. Un grande esperto di cui in passato, in occasione del Mondiale donne di Swift Current 2016, avevamo già tracciato un profilo. Jamie Bourassa di frequente è chiamato per garantire un buon ghiaccio ai grandi eventi. La stagione scorsa non era stata tra le più felici per il nostro Capo Tecnico per la difficoltà nel dover soddisfare Curling Canada nel realizzare il ghiaccio al Tim Horton’s Brier e poi a Edmonton per il Mondiale uomini. Tutto reso difficile a causa della frattura di una caviglia che ha obbligato Bourassa a lavorare con le stampelle. Ma questa volta vogliamo parlare di una volontaria che è a North Bay. Tra i 400 volontari, che collaborano alla realizzazione di questo Mondiale donne 2018, c’è anche una ragazza arrivata dalla Cina per apprendere i segreti degli esperti del ghiaccio canadesi. Questa volontaria del ghiaccio si chiama Zhyuan Zhang ma per non rendere le cose difficili ai canadesi ha deciso di farsi chiamare Seven. Zhyuan Zhang (o se preferite Seven) ha conosciuto in Cina il curling circa da otto anni. Molto presto si è resa conto che a casa sua c’erano seri problemi di competenza nella preparazione del ghiaccio per il curling. Ha quindi deciso, come volontaria, di offrirsi per aiutare il lavoro degli esperti Ice Maker canadesi. In questo modo Seven spera di poter apprendere più conoscenze possibili che gli potranno essere utili in occasione delle prossime Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *