WWCC 2018: Difficile esordio per l’Italia contro gli Stati Uniti

Prima partita per l’Italia contro gli Stati Uniti. Squadra composta da Diana Gaspari, Veronica Zappone, Stefania Constantini, Angela Romei e alternate Chiara Olivieri. Tecnico Violetta Caldart. Esordio difficile contro il Team USA della skip Jamie Sinclair. Dopo i primi 2 end senza marcature gli Stati Uniti hanno iniziato a mettere punti vincendo e rubando mano in una sequenza infinita di end. Tre punti nel 3º end, 2 nel quarto, 1 nel 5º. E si andava al riposo in svantaggio per 6 a 0. Con il sesto end la musica non cambiava ed erano ancora gli Stati Uniti a mettere altri 2 punti. Con il settimo end arrivava solo un punto per l’Italia ma la gara finiva qui. Risultato finale Stati Uniti 8 – Italia 1.
Nelle piste accanto: Svizzera-Canada 5-10. Sicuramente impegnativo questo confronto per il Canada. Almeno sino al 7° end ( parziale 4-4).Con l’ottavo il Canada incrementava di 3 punti.Nel nono un siparietto curioso, con la caduta in swipping della lead canadese Dawn McEwen, rompeva la concentrazione e procurava due lisci nei lanci della third svizzera Irene Schori. Di conseguenza non poteva esserci il recupero delle elvetiche che dovevano accontentarsi di un solo punto. Si andava quindi al decimo con il Canada avanti di 2 punti e anche con l’hammer. Ma la partita terminava prima dell’ultimo sasso con la vittoria del Canada. Svezia-Danimarca 8-2; Germania-Giappone 5-6.La prima giornata di gare si conclude con il Canada a punteggio pieno con 2 vittorie, seguono con 1 vittoria Cina,Giappone,Corea,Russia, Svezia e Stati Uniti. Germania e Svizzera 2 sconfitte.
Nella giornata di domenica l’Italia sarà impegnata alle 14 (ora italiana) contro la Scozia di Hannah Fleming e alle 19 contro le campionesse olimpiche della Svezia di Anna Hasselborg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *