La giornata Mondiale donne del martedì

Si prosegue questo mondiale di North Bay e oggi alle 14 per l’Italia sarà la sesta partita disputata. E’ determinante il lasciarsi alle spalle l’opportunità mancata di ieri per trovare la giusta concentrazione sul confronto odierno che ci attende contro la Corea del Sud. Ovviamente non sarà facile perché le coreane arrivano a North Bay con la medaglia olimpica e sul loro valore non si discute. Anche il pubblico locale di certo appoggerà le coreane. Questa particolare simpatia tra il Canada e la Corea, come abbiamo già raccontato, nasce dal fatto che le origini di quello che oggi è il curling coreano ha avuto il suo inizio proprio a North Bay. L’arrivo a North Bay per imparare il curling, nel 1997, dell’insegnante di educazione fisica coreano Kim Kyung-doo è una data considerata come il momento di nascita del nostro sport in Corea del Sud. A quel viaggio del professore poi seguirà un nuovo viaggio, sempre a North Bay, ma questa volta Kim Kyung-doo accompagna un gruppo di allievi. I ragazzi coreani, al Granit Curling Club di North Bay, saranno seguiti per 2 settimane dagli istruttori Bea Lockhard, John Toswell e Dave Cesano. Insomma, le ragazze del Team Corea sono in qualche modo considerate dai canadesi come delle figlie curlisticamente adottate.
La giornata delle italiane sarà decisamente impegnativa con una pausa di sole 2 ore per dover poi affrontare alla 19 (italiane) la Germania.
Sfogliando i giornali locali: Molte testate oggi commentano le 4 vittorie del Canada e la tranquillità di vedersi in testa alla classifica. Ieri però, per il Canada, qualche insicurezza si è vista. Il pubblico ha anche assistito, ed ha reagito con un boato, al liscio in un lancio, sul finale di gara, della skip Jennifer Jones. Per i canadesi un errore di questo tipo da parte della Jones è considerato cosa rara. Ma tutta la squadra canadese oggi ha commentato che sono serene e, se qualche calo di concentrazione o di imprecisione nei tiri può esserci, va bene che tutto questo possa accadere nelle prime gare. Anche le insicurezze danno esperienza e verranno utili nei confronti determinanti di mercoledì quando dovranno incontrare le rivali al vertice di classifica Corea e poi Svezia.
Rilancio dell’economia locale con il curling: E’ anche interessante la lettura, sempre di questa mattina, nella rubrica lettere al direttore. Un lettore di North Bay scrive che, visti i buoni risultati di affluenza pubblico al Memorial Gardens, l’amministrazione comunale dovrebbe riflettere sul fatto che i grandi eventi di curling portano molti soldi nelle casse del comune e alla comunità. Hanno stimato che in questi giorni il Mondiale rende, tra la vendita dei biglietti, i pernottamenti in albergo, le cene nei ristoranti di North Bay e tanto altro movimento commerciale, la cifra importante di 1 milione di dollari canadesi per ogni giornata del Mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *