North Bay chiede per il futuro altri eventi di curling

Ieri conclusa la fase del round robin Mondiale donne di North Bay e per gli organizzatori dell’evento si parla già di un indiscutibile successo. Tutto ha funzionato al meglio anche grazie all’immenso lavoro svolto dai 400 volontari che sia prima che durante hanno lavorato senza risparmiarsi per rendere questa organizzazione sicuramente di eccellenza. Anche la presenza del pubblico è stata importante sempre con punte, in settimana, di quasi tutto esaurito. I posti disponibili al Memorial Gardens sono 4000 e anche nella sera di venerdì i biglietti venduti sono stati 3887 per un totale della settimana, a ieri sera, di 51771. Soddisfatti di tutto anche i rappresentanti di Curling Canada e WCF presenti all’evento. Per la scelta delle prossime sedi grandi eventi di curling in Canada la politica di Curling CA e WCF è cambiata rispetto al passato. A dichiararlo è proprio uno dei delegati di Curling Canada Dave Bennett che parla delle prossime scelte. In futuro la scelta di interesse cadrà su centri di medie dimensioni così da avere una maggior affluenza di pubblico per tutti i giorni di gara. In passato l’aver deciso per organizzare in grandi arene non è stata positiva in quanto il grande pubblico è stato presente solo per il fine settimana con le finali. Al Memorial Gardens dopo aver incassato i complimenti di WCF adesso pensano di voler chiedere di organizzare altri eventi. Il responsabile dell’organizzazione di North Bay non fa mistero sul voler richiedere di ospitare il Torneo Scotties che si svolge sempre in febbraio e quindi al Memorial Gardens si può fare in quanto l’hochey è fermo in attesa dell’inizio play-off della OHL.
Su questa richiesta, al momento informale, il Direttore Generale di Curling Canada Gord McNabb è possibilista e anche favorevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *