Ritorno a casa per le vincitrici del Campionato del Mondo

Ritorno a casa per la squadra canadese Campione del Mondo 2018. Hanno viaggiato sullo stesso aereo per Winnipeg Jill Officer, Kaitlyn Lawes e Shannon Birchard. Per la skip Jones e la lead McEwen altro volo e altra destinazione. In aereoporto a Winnipeg tanta folla per festeggiare il rientro delle atlete. Cornamuse, bouquet di tulipani, abbracci e tante lacrime. Perfetto, sul rientro, il titolo di un quotidiano canadese “Sassi, lacrime e amore”. Questa è proprio una straordinaria sintesi delle interviste con la squadra di curling. In particolare sotto i riflettori è stata la second Jill Officer che ha da tempo comunicato la sua intenzione di smettere con il curling. In un epoca dove le squadre con maggiore continuità sono rimaste insieme al massimo 8 anni, per la Officer le stagioni nel curling condivise con la sua skip Jennifer Jones sono state 23. Qualcosa meno, 11 stagioni, con la lead Dawn McEwen e 8 stagioni con la third Kaitlyn Lawes. Insomma quasi una vita condivisa con tanta passione e una solida amicizia.
In questo Mondiale di North Bay si è anche particolarmente distinta la skip americana Jamie Sinclair che purtroppo non porterà a casa medaglie perché ha solo raggiunto il quarto piazzamento. Ma su questa atleta tutti hanno detto un gran bene e ci sarà ancora un futuro nel curling per lei tutto da scrivere. Lasciato il Mondiale Jamie Sinclair ha deciso di concedersi una settimana dai parenti che risiedono in un sobborgo di Ottawa a Manotick dove la stessa Sinclair è cresciuta da ragazza. La skip americana ha anche raccontato, nelle interviste di commiato, che ha in programma di acquistare una ex chiesa a Osgoode non lontana da Ottawa. La sua mente è già impegnata in progetti di ristrutturazione della sua futura casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *